Buone pratiche di misurazione e contrasto alle disuguaglianze. Far parlare i dati: il caso dell'Health Equity Audit nella prevenzione e nell'assistenza

Intervento di apertura

Maria Letizia Di Liberti - DASOE Regione Sicilia

Introduzione 

Salvatore Scondotto - DASOE Regione Sicilia
Alessandro Migliardi - Servizio di Epidemiologia ASL TO3, Regione Piemonte

Se qualcuno ha fatto meglio, allora si può fare: le sfide dell'HEA nell'agenda italiana
Giuseppe Costa - Servizio di Epidemiologia ASL TO3, Regione Piemonte

Quando il Sistema Sanitario Regionale mette a sistema l'equità:

il caso dell'Emilia Romagna
Augusta Nicoli - Agenzia Sanitaria e Sociale, Regione Emilia-Romagna progressi in Sicilia nel monitoraggio dell'assistenza sanitaria
Mauro Ferrante - Università di Palermo

Quando una città costruisce il suo profilo e piano di salute con le lenti dell'equità:

il caso di Torino
Nicolás Zengarini - Servizio di Epidemiologia ASL TO3, Regione Piemonteprogressi a Siracusa nella valutazione di impatto delle disuguaglianze di salute
Achille Cernigliaro - DASOE, Regione Sicilia

Quando un Servizio di prevenzione cerca priorità tra i fattori di rischio:

i morti attribuibili alle disuguaglianze nella esposizione ai fattori di rischio
Michele Marra - Servizio di Epidemiologia ASL TO3, Regione Piemonte progressi nella comprensione del ruolo dei fattori di rischio e rassegna di buone pratiche per il contrasto delle disuguaglianze di salute in Sicilia
Antonello Marras - DASOE, Regione Sicilia

Tavola rotonda: spunti per implementare le lenti dell'equità nella futura programmazione sanitaria Moderazione: Renato Scillieri (ASP Catania), Elena Alonzo (ASP Catania)
Ne discutono: Stefania Vasselli (Ministero della Salute), Maria Masocco (Istituto Superiore di Sanità), Alessio Petrelli (INMP), Nerina Agabiti (Dep Lazio), Francesco Tisano (ASP Siracusa)

          Visite