Convegno di Primavera

Convegno di Primavera dell'Associazione Italiana di Epidemiologia 

Istituto Superiore della Sanità
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute

L'INTEGRAZIONE DI ARCHIVI ELETTRONICI PER L'EPIDEMIOLOGIA E LA SANITA' PUBBLICA
finalità e metodi

Aula Pocchiari, Viale Regina Elena, 299, Roma
17-18 Maggio 2007


È sempre più frequente il ricorso ad archivi di dati sanitari e ad archivi di dati amministrativi per derivarne stime di frequenza delle malattie e dei loro determinanti e per costruire strumenti conoscitivi utili alle attività di prevenzione e della sanità pubblica più in generale. Il convegno di primavera dell’AIE è dedicato quest’anno al confronto delle finalità e dei metodi adottati dai vari gruppi attivi in questo settore. Il convegno, inoltre, si pone come premessa necessaria di una successiva iniziativa di divulgazione degli algoritmi elaborati agli operatori periferici del Servizio sanitario nazionale, destinatari privilegiati dell’intera iniziativa.

Principali obiettivi
  • presentazione dei  risultati del gruppo AIE-SISMEC;
  • confronto delle procedure di stima prodotte con altre procedure analoghe che fanno riferimento ad altre iniziative: 
    - gruppo AIE-SISMEC per la stima di incidenza di condizioni morbose croniche;
    - PATED (ARPA Piemonte) per la stima di indicatori di interesse per l’epidemiologia ambientale e la stima di indicatori di rischio dalle coorti censuarie;
    - progetti: PASSI, MATTONI e Indagine multiscopo ISTAT per la stima della prevalenza dei fattori dei rischio;
    - registri di patologia (tumori, malformazioni, diabete, celiachia, etc.) per la stima della frequenza di specifiche condizioni morbose e delle covariate di interesse;
  • favorire un confronto tra i gruppi sopra menzionati che hanno elaborato gli strumenti tecnici di misura sulla popolazione e gli organismi centrali (Programmazione-Palumbo, Nuovo Sistema Informativo Sanitario-Bergamaschi, CCM-Greco) che per le rispettive finalità istituzionali possono avere interesse per questi nuovi strumenti.